Novità & Aggiornamenti

Lotteria degli scontrini: le regole per gli esercenti che vogliono partecipare

Finalmente dopo tanti mesi di attesa il 1° Febbraio è partita in Italia la lotteria nazionale degli scontrini: il nuovo concorso a premi gratuito collegato agli acquisti effettuati con modalità “cashless” (non in contanti).

Già dai mesi scorsi con l’avvio dell’iniziva Cashback di Natale sono stati tantissimi quelli che hanno utilizzato le carte prepagate al posto del solito contante. A quanto pare anche questa manovra governativa mira a ridurre gli acquisti con le tradizionali banconote per incentivare l’uso di pagamenti digitali.

In questo articolo vedremo nel dettaglio quali sono le regole per gli esercenti che vogliono attrezzarsi per partecipare.

Chi può conorrere alla lotteria?

Tutti i cittadini maggiorenni e residenti in Italia che acquistano beni e servizi esclusivamente con strumenti di pagamento elettronici come bancomat, carta di credito, carta di debito, carte prepagate, carte e app connesse a circuiti di pagamento privati e a spendibilità limitata. Per il quali è rilasciato un documento commerciale (il vecchio “scontrino”) mediante un registratore telematico.

Come funziona?

Ogni acquisto genererà biglietti virtuali che consentiranno di partecipare alla lotteria. Ogni euro speso darà diritto a 1 biglietto fino ad un massimo di 1.000 biglietti per uno scontrino pari o superiore a 1.000 euro.

Alle estrazioni parteciperanno non soltanto i consumatori ma anche gli esercenti, cioè i venditori che trasmettono telematicamente i corrispettivi.

Il biglietto vincente per il consumatore determinerà automaticamente anche la vincita per l’esercente.

Cosa deve fare l’esercente per partecipare alla lotteria degli scontrini?

Il commerciante che desidera partecipare potrà farlo seguento queste semplici indicazioni:

  1. Verificare con il tecnico del registratore telematico che il software di quest’ultimo sia aggiornato per poter memorizzare e trasmettere automaticamente i dati della lotteria all’Agenzia delle Entrate;
  2. Consentire ai propri clienti di poter pagare con modalità elettroniche (carte di credito, bancomat, ecc). Si consiglia di collegare il registratore di cassa con il sistema di pagamento elettronico;
  3. Dotarsi di un lettore di codici a barre (barcode) per poter registrare in automatico e senza errori il codice lotteria che dovrà mostrare il cliente se intende partecipare allo lotteria. In alternativa l’esercente dovrà invece usare il tastierino del registratore per digitare il codice.

Una volta che il tutto è stato configurato l’esercente prima di emettere lo scontrino dovrà memorizzare il codice lotteria che il cliente dovrà mostrare al momento dell’acquisto. Si tratta in pratica di scansire il codice con un lettore ottico collegato al registratore. (Oppure digitarlo come detto sul tastierino del registratore stesso). Memorizzare i dati dell’acquisto, accettare il pagamento con carta, bancomat o altro strumento elettronico di pagamento e emettere lo scontrino.

Su quest’ultimo dovrà essere riportato sia il codice lotteria del cliente che l’importo pagato. Sarà poi il registratore di cassa in automatico a trasmettere i dati al sistema della lotteria dell’Agenzia delle Entrate.

ATTENZIONE: non potranno partecipare alla lotteria gli acquisti per i quali il consumatore richiederà all’esercente l’acquisizione del proprio codice fiscale al fine di usufruire di detrazioni o deduzioni fiscali. (Per esempio gli acquisti di prodotti sanitari in farmacie, parafarmacie, ottici, ecc).

Comunicare con i clienti è molto importante quindi vi consigliamo di applicare un apposito avviso alla clientela in un luogo ben visibile dell’esercizio specificando che presso il vostro punto vendita è possibile partecipare alla lotteria degli scontrini.

Per sapere quali sono i premi in denaro, quando avvengono le estrazioni vi consigliamo di leggere il sito ufficiale del Governo dove troverete tutte le informazioni necessarie.

Ph: @MarkusWinkler